Rifiuti ed acqua: due facce della stessa medaglia

Inviato su set 29, 2012 in Comunicati | 0 commenti

Chiedo conto agli amministratori di Ambiente S.p.a. ed ai Sindaci che ce li hanno messi (che poi sono gli stessi che hanno appena rinominato il C.d.a. dell’a.c.a. s.p.a.) di come sono stati spesi oltre 10 milioni di euro introitati per organizzare una alternativa alla discarica di Colle Cese.
Le spese di smaltimento sostenute dai Comuni comprendono, infatti, una quota che ha consentito ad Ambiente S.p.a. di introitare in pochi anni questa somma; e sempre ad Ambiente s.p.a. e’ stato messo a disposizione da quasi un decennio l’impianto di compostaggio di Spoltore, mai entrato in funzione.
Questi i costi e solo una parte delle disponibilita’ assegnate ad Ambiente S.p.a..
Ed i risultati?
Zero, considerato che siamo in piena emergenza, con i Sindaci costretti dopo anni e milioni di euro pagati inutilmente ad arrangiarsi da soli.
Questo e’ quello che emerge dalla lettera durissima inviata dalla Deco S.p.a. ai Comuni soci di Ambiente S.p.a. (clicca qui per leggere ).
Una lettera  che, oltre a contenere l’accusa, pur se larvata, di aver costruito a tavolino l’emergenza (“il tempo trascorso era largamente sufficiente all’esperimento delle procedure di evidenza pubblica ed il fatto che tali procedure, tardivamente avviate, siano andate deserte non costituisce di certo evento imprevedibile”), mette definitivamente fuori gioco la Ambiente S.p.a., avendo la stessa Deco S.p.a. dichiarato di essere disponibile ad andare avanti, solo sulla base di specifici accordi con i singoli Sindaci.
Sindaci che ora si ritrovano con il “cerino” in mano, costretti ad assumersi la responsabilita’ della gestione degli effetti di una gestione fallimentare, da tutti i punti di vista.
Nessuno puo’ piu’ fare “spallucce” di fronte ad uno sfacelo di simile portata.
E nessuno puo’ dire che, solo perche’ la gestione di Ambiente S.p.a. e’ stata ispirata da esponenti del centrosinistra, la colpa e’ della Regione.
La colpa e’ solo ed esclusivamente di chi nel corso degli anni avrebbe dovuto realizzare impianti per rendere residuale la funzione della discarica e che, invece, pur avendo avuto a disposizione e speso milioni di euro, non ha fatto nulla.
Tutti questi, ancor prima che alcuni Sindaci li rispediscano a casa, farebbero meglio ad andarci con le proprie gambe!

Continua

Piano Provinciale dei rifiuti di Testa: di nuovo solo il nome e la discarica

Inviato su nov 28, 2011 in Comunicati | 0 commenti

Continua

Sui rifiuti in Abruzzo il PdL vuole cambiare perché nulla cambi

Inviato su nov 22, 2011 in Comunicati | 5 commenti

Continua

Spoltore, il Sindaco Brucchi rimedi i guasti del caso TEAM

Inviato su lug 27, 2011 in Comunicati | 0 commenti

Continua

Il caso TEAM di Teramo una miniera di abusi

Inviato su lug 21, 2011 in Comunicati | 0 commenti

Continua

Rifiuti: esatta la diagnosi di Di Dalmazio ma sbagliata la terapia

Inviato su lug 7, 2011 in Comunicati | 0 commenti

Continua

Chiodi continua a deformare la verità, anche sui rifiuti

Inviato su lug 4, 2011 in Comunicati | 0 commenti

Continua

Ed ora sulla TEAM di Teramo chi paga i danni?

Inviato su mar 3, 2011 in Comunicati | 2 commenti

Continua

CHIODI CAMBIA TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE

Inviato su feb 2, 2011 in Video | 1 commento

Continua