Orgoglioso di essere pescarese

E’ stata un’affermazione straordinaria e sinceramente inaspettata, per le sue dimensioni.
I “Sì” alla fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore in un unico grande Comune sono prevalsi ovunque.
La partecipazione dei cittadini è stata enorme.
I “Sì” hanno raccolto complessivamente 64.891 voti, pari al 64%.
I “No” si sono fermati a 36.758 voti, pari al 36%.

 

Mai nella storia della nostra Regione gli elettori avevano affidato alle assemblee elettive un compito così chiaro e netto, esprimendo la consapevolezza che le riforme istituzionali del Governo nazionale da sole potrebbero non bastare, se non accompagnate da processi di cambiamento e di innovazione anche dell’organizzazione dei sistemi territoriali.
Per la dimensione del progetto di fusione, i pescaresi sono i primi in Italia ad esprimere un simile livello di maturità e di consapevolezza.


Pescara riprende la sua fuga verso il futuro ed io mai come in questo momento mi sento orgoglioso di essere pescarese.

Lascia un commento


Regole per commentare gli articoli

I tuoi messaggi non saranno censurati in pubblicazione.
Ma questo è uno spazio virtuale pubblico, e quindi devo specificare alcune regole obbligatorie a cui devi attenerti.
 
Non sono consentiti:

  1. messaggi inviati privi di indirizzo email valido
  2. messaggi anonimi (o utilizzare più nickname)
  3. messaggi pubblicitari
  4. messaggi con linguaggio offensivo
  5. messaggi che contengono turpiloquio
  6. messaggi con contenuto razzista o sessista
  7. messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

*